Cucina verde, quale gradazione scegliere per casa?

Cucina verde, un colore che non passa di certo inosservato! Ma quale gradazione scegliere? Per te una piccola esplorazione nel mondo di questo colore così particolare. 

 

Cucina verde, quale gradazione scegliere

Photo Credit: Cucina verde – garofoli.com

 

Cucina verde, scegli la gradazione giusta per arredare la tua casa

Cucina verde? Potrebbe essere proprio quello che cercavi. Il verde è un colore che ricorda la natura, in grado di evocare piacevoli sensazioni si armonia ed equilibrio. Ecco perché è gradito anche nell’arredamento della casa, qualunque sia lo stile che scegli: classico, contemporaneo, industriale, minimale, shabby chic o moderno.

 

Cucina verde, scegli la gradazione giusta per arredare

Photo Credit: Cucina verde – febalcasa.com

 

Il verde è anche il colore per eccellenza di una casa sostenibile, una casa, cioè, prevalentemente realizzata con materiali naturali, antisismica e che sfrutta le energie rinnovabili. Queste sono solo alcune delle caratteristiche di una casa sostenibile.

 

Cucina verde

Photo Credit: Cucina verde – marchicucine.it

 

Qualunque sia lo stile che scegli per la tua cucina, compresa quella realizzata in muratura, potrai utilizzare questo colore, scegliendo tra una delle sue tante gradazioni.

 

Cucina verde, idee

Photo Credit: Cucina verde – tmitalia.it

 

Una cucina verde puoi crearla anche scegliendo questo colore solo per alcuni suoi elementi, giocando, magar,  anche con i complementi d’arredo o con le stesse pareti della stanza.

 

Cucina verde, idee per la tua casa

Photo Credit: Cucina verde – valcucine.com

 

Cucina verde, ma con quale gradazione? Per esempio, potresti optare per una di queste sfumature: verde menta, verde abete, verde muschio, verde giada, verde bottiglia, verde smeraldo, verde salvia, verde oliva, verde acqua, verde petrolio,  verde lichene, verde prato, verde cetriolo, verde mela e verde acido. Queste sono le gradazioni di verde che abbiamo scelto per te:

 

  • Cucina verde: dal verde salvia al verde petrolio
  • Cucina verde: dal verde oliva al verde acqua
  • Cucina verde, decorala con complementi d’arredo o pareti verdi

 

Cucina verde: dal verde salvia al verde petrolio

Cucina dal verde salvia al verde petrolio

Photo Credit: Cucina verde – lottocento.it

 

Una cucina verde che ti regali pace ed equilibrio ha la gradazione del verde salvia. Puoi decidere di usare questo colore anche solo per parte dei suoi componenti.

 

È la scelta perfetta per una cucina in legno, un materiale ecologico e sostenibile che sposa perfettamente questa tonalità molto soft e, per certi versi, considerata anche neutra, vista la sua eleganza naturale e la sua sobrietà.

 

Cucina verde salvia

Photo Credit: Cucina verde – cucinelube.it

 

Ed è proprio questa sua estrema versatilità e delicatezza che ti consente di trovare una cucina verde salvia in diversi stili, da quello più classico  a quello più moderno e contemporaneo.

 

Il verde salvia è una nuance che si avvicina, forse, più di tutte le altre, alla natura e alla terra. Si abbina bene il panna e con il bianco, ma anche con i colori terrosi come il sabbia, il marrone e, appunto, il legno chiaro.

 

Cucina verde petrolio

Photo Credit: Cucine verdi– callesella.com

 

Se stai pensando a una cucina verde petrolio, sappi che stai osando tanto, perché questa tonalità ha una forte personalità. Il verde petrolio è una nuance intensa, profonda e seducente, che sembra ispirarsi ed evocare il colore del mare delle acque tropicali e delle isole caraibiche. 

 

Se ami il fascino e il mistero di questa tonalità, puoi anche pensare di applicare questo colore a una delle pareti della tua cucina. Ricordati però che il verde petrolio, nonostante il suo carattere deciso, resta comunque un colore freddo. Dosalo con parsimonia e in modo smart in un ambiente che deve trasmetterti calore.

 

Cucina verde: dal verde oliva al verde acqua

Cucina verde: dal verde oliva al verde acqua

Photo Credit: Cucina verde – marchicucine.it

 

E se invece puntassi a qualcosa di tendente al pastello, come il verde oliva, o di più luminoso, come il verde acqua?

 

Il verde oliva, anch’esso un colore che evoca la natura e la primavera, è  un verde pastello (così  come il verde prato o il verde cetriolo) che, soprattutto nelle sue tonalità chiare, si abbina perfettamente alle linee eleganti dello stile classico.

 

Una cucina verde oliva, in una tonalità più scura, è invece la scelta ideale per uno stile più moderno e contemporaneo.

 

Cucina verde acqua

Photo Credit: Cucina verde – febalcasa.com

 

Una cucina verde acqua può conquistarti per la sua luminosità. La sua gradazione più delicata gli permette di essere una valida alternativa ai colori neutri e al bianco.  Ottimo l’abbinamento con un pavimento moderno, magari in legno chiaro oppure in resina.

 

Cucina verde acqua, idee

Photo Credit: Cucina verde – creokitchens.it

 

Se vuoi realizzare una cucina verde acqua, puoi anche pensare di giocare su composizioni bicolore, come, ad esempio, avorio e verde acqua o tortora e verde acqua.

 

Cucina verde, decorala con complementi d’arredo o pareti verdi

Cucina verde, complementi d’arredo o pareti verdi

Photo Credit: Cucina verde – ikea.com

 

Una cucina può essere verde in tanti modi: totalmente, in parte, o anche un total green che interessa anche le pareti e qualche complemento d’arredo. In questo caso il verde sarà la tonalità dominante in questo ambiente.

 

Cucina verde può significare, quindi, pensili e utensili verdi, lampade verdi, piastrelle verdi e, persino, soffitti verdi!

 

Cucina verde, idee per complementi d’arredo o pareti verdi

Photo Credit: Cucina verde – ikea.com

 

Anche per le tende per la cucina, normali, a pacchetto o a pannello, potresti scegliere il verde.

 

E se una cucina verde, per ora, non puoi permettertela, potresti cominciare a inserire un po’ di verde in cucina attraverso gli accessori o i mobili, come il tavolo e le sedie. Sarà facile farli legare con l’ambiente, perché il verde è un colore versatile, qualunque sia la sua gradazione.

 

 

“Quando il verde assoluto viene sottratto al suo equilibrio, sale verso il giallo, diventando vivo, giovanile e gioioso. Attraverso la mescolanza col giallo è intervenuta di nuovo una forza attiva. Quando invece si immerge nella profondità in seguito a un prevalere del blu. il verde acquista un suono totalmente diverso: diventa serio e, per cosi dire, pensieroso.”

 

Wassily Kandinsky, Lo spirituale nell'arte, 1910

TAGS: