Quanti stili di cucine esistono?

Quanti stili di cucine esistono? Prima di scegliere il tuo, dovresti chiederti quanto tempo vuoi stare ai fornelli. Chissà che in te non si nasconda un grande chef!

 

Una cucina per ogni stile

 

Quanti stili di cucine esistono? Ce ne sono per tutti i gusti!

La cucina è il luogo della casa in cui trascorri molti momenti piacevoli, i più conviviali della tua giornata, come, ad esempio, quando ti metti a tavola a pranzo o a cena, oppure al mattino, appena sveglio, quando giri con estrema calma il cucchiaino nella tazzina del tuo caffè (come se lo zucchero avesse i tuoi stessi tempi per muoversi e sciogliersi),  ma è anche un posto dove puoi mettere alla prova tutta la tua creatività, soprattutto se ami cucinare e sperimentare ricette nuove e originali. Ed è qui che entra in gioco tutta la tua personalità.

 

Quindi, quando arriva il momento di comprare o cambiare la tua cucina, devi prima di tutto sceglierla in base alle tue reali esigenze e poi, cosa altrettanto importante, devi decidere cosa far emergere di te, se la parte più romantica, quella più razionale e funzionale oppure quella più eclettica ed esuberante, dove tutto è possibile. Sì, perché anche lo stile della tua cucina può parlare di te. Persino le mattonelle, quelle che fanno da fondo a essa, che tu le prenda semplici e bianche o colorate e stravaganti, “ti raccontano”  sempre, in qualche modo.

 

Quando scegli lo stile della tua cucina, valuta anche se può sposarsi bene con l’arredamento che hai già in casa.

 

Scegli il tuo stile di cucina

 

Non è tanto una questione di tendenze, ma di appartenenza, perché se pensi a quanti stili di cucina esistono oggi, potresti impiegarci anche mesi prima di comprarla. Se poi è da tempo che non vai in giro per ingrossi e centri dell’arredamento, sappi che sarà ancora più difficile la scelta, a meno che tu non abbia già da tempo in mente quello che desideri oppure sia una persona che preferisce farsi conquistare al momento, al primo colpo d’occhio, come se si trattasse di un amore a prima vista.

 

Ecco qualche esempio di quelli che sono gli stili di cucina oggi più in voga, anche se è pur vero che non esistono più realmente delle nette distinzioni tra gli stili, poiché ognuno di essi ha sempre la possibilità di prendere spunto e ispirazione dagli altri, evolvendosi sempre in qualche modo, oppure diventando uno stile nuovo, come quello eclettico, uno stile che sa osare, unendo forme, colori e filosofie di vita.

 

Cucina classica, quella fedele alle tradizioni

Cucina classica stile di una lunga tradizione

 

Possiamo definire una cucina classica per le sue forme, i suoi materiali e i suoi colori, che prendono ispirazione da quelle tradizionali, ma con una visione moderna. Le sue linee classiche non tramontano mai e le sue finiture e i suoi materiali sono garanzia di una qualità che la rende resistente nel tempo.

 

Una cucina classica è quella che non ama nascondersi, contaminarsi con altri stili e non vuole assolutamente essere essenziale. Piuttosto si dichiara in modo generoso, senza rinunciare alla praticità di una cucina moderna.

 

Una cucina classica mostra la sua essenza attraverso i cestoni e gli utensili appesi, le sue tradizionali piattaie e le sue ante vetrate, la cui lavorazione (se pensi, ad esempio, al vetro satinato o serigrafato) esalta i materiali, diventando essa stessa un elemento decorativo importante e tratto distintivo del suo stile.

 

Cucina moderna, tecnologica ed eco-sostenibile

Cucina moderna e tecnologica

 

Una cucina moderna non ha niente a che fare con una cucina classica, prima di tutto perché abbandona le sue regole per rivoluzionare i suoi spazi e colori, scegliendo linee molto più essenziali ed eleganti, e, nella maggior parte dei casi, toni più chiari, come il bianco, il beige e il grigio.

 

Una cucina moderna è più predisposta ad accogliere anche elementi appartenenti ad altri stili, come l’isola o la penisola, propri delle cucine in stile americano, e superfici di nuova generazione ed elettrodomestici hi-tech, dotati delle più avanzate tecnologie, come quelle della domotica.

 

Cucina moderna bianca

 

Una cucina moderna riesce ad avere anche un’attenzione particolare per l’ambiente. I materiali con cui sono realizzati i suoi mobili, non solo si prestano alla tecnologia, ma sono anche riciclati o eco-sostenibili.

 

Se poi ami l'acciaio spazzolato o invecchiato e il mix e match di elementi e materiali flessibili e adattabili, allora puoi optare per lo stile industrial, che si sposa perfettamente  con la cucina moderna.

 

Lo stile industrial, che si ispira ai loft newyorkesi o ai capannoni industriali, è in grado di donare alla tua cucina moderna un’atmosfera vissuta e, allo stesso tempo, creativa e chic.

 

Se vuoi personalizzarla ancora di più, aumentando l’effetto di impatto, puoi prendere una bella carta da parati che ricrei l’effetto muro o cemento oppure una bella texture vintage.

 

 

Cucina shabby chic, lo stile vissuto che ama i ricordi

Cucina shabby chic

 

La cucina shabby chic ama quell’imperfezione che racconta di un tempo passato, quella nostalgia in cui ci vede tanta bellezza.

 

Perfetta per gli animi romantici, la cucina shabby chic è una cucina che ha l’aria di essere stata vissuta. Il suo aspetto invecchiato conserva comunque quell’eleganza che la contraddistingue, uno stile che richiama quello classico e provenzale, che si esprime attraverso le sue finiture e le sue forme decò dalle tonalità pastello, come quelle del bianco, del beige e del grigio.

 

Inizialmente concepita per le case di campagna o di montagna, oggi la cucina shabby chic è entrata anche nelle case delle grandi città.

 

La cucina shabby chic racconta il passato senza volersi ancorare a esso. È come una vecchia fotografia sbiadita, dai colori chiari, dove riesce a entrare tanta luce.

 

Cucina shabby dai colori pastello

 

La cucina shabby chic preferisce materiali come legno, pietra e cotto e tessuti come lino, canapa e cotone naturale per tendaggi, tovaglie tovaglioli.

 

Uno stile che sposa il bianco e tutte le sue sfumature e gradazioni, abbinandosi perfettamente con colori come il tortora, il grigio chiaro e il beige, senza escludere anche il verde, il rosso e l’azzurro.

 

La cucina shabby chic ama mettersi in mostra come quella classica, attraverso credenze, vetrinette, piattaie, bicchieri, scolapiatti in legno e vecchi attrezzi da cucina come orologi a muro e macinacaffè.

 

Perfette per una cucina in stile shabby sono le panche in legno o le sedie da bistrot, con seduta in paglia. I mercatini dell’usato e i negozi d’antiquariato sono vere miniere per chi è alla ricerca di nuovi elementi di arredo che si adattino allo stile shabby chic.

 

Cucina in muratura, il fascino del dettaglio

Il fascino di una cucina in muratura

 

Il grande vantaggio di avere una cucina in muratura è la possibilità di poterla fare su misura, sfruttando al massimo anche i più piccoli spazi.

 

Inoltre, in una cucina in muratura è possibile accostare anche materiali differenti, come legno a vista e pietre naturali. E i suoi contenitori sono solitamente chiusi da antine in legno oppure con tendine arricciate.

 

La bellezza di una cucina in muratura

 

La cucina in muratura è realizzata con materie prime di ottima qualità  e una lavorazione molto curata, che rende possibile intervenire anche sui più piccoli dettagli.

 

Stile rustico cucina in muratura

 

Una cucina in muratura accoglie molto facilmente sia lo stile country sia quello rustico, proprio perché evoca quell’atmosfera tipica della campagna, molto accogliente, perfetta oggi anche per l’intimità di casa di città.

 

Cucina angolare, una scelta estetica e funzionale

Cucina angolare elegante

 

Una cucina angolare può essere una scelta estetica, ma a volte è anche funzionale alla posizione degli impianti principali (idrico e  metano) o alla distribuzione planimetrica della tua casa.

 

Qualunque sia il motivo per cui hai deciso di comprare e quindi di far progettare una cucina angolare, non ci sono dubbi sul fatto che il risultato sia piacevole: in pochi metri quadrati realizzi una cucina dove hai tutto a portata di mano e dove sarà facile preparare le tue belle cenette.

 

Una cucina angolare bianca

 

Devi solo scegliere dove posizionare gli elettrodomestici, come il lavello e il piano cottura. Puoi anche decidere di prendere un lavello o  un piano cottura angolari. Tutto dipende da quale tipo di spazio hai a disposizione e da quali sono le tue abitudini in cucina.

 

Se, ad esempio, preferisci avere in sequenza lavello, piano di lavoro e piano di cottura, forse è meglio organizzare l’angolo in un modo differente, altrimenti potresti puntare su un piano cottura angolare di design, con anche una cappa angolare importante che non può che dare un tocco di personalità alla tua cucina angolare.

TAGS:

Agenzie