L'ultima casa progettata da Frank Lloyd Wright

I coniugi Cooke avevano un sogno: vivere in una casa progettata da Frank Lloyd Wright.Dopo una lunga corrispondenza della signora Maude con l’architetto, le prime bozze del progetto iniziano a comparire introno agli inizi degli anni 50 e consistevano in una struttura di tremila metri quadrati da completare entro il 1957.


La casa verrà ultimata qualche anno dopo, ma Frank Lloyd Wright morì a tre anni di distanza dall’inizio dei lavori. In parte, il progetto - che inizialmente prevedeva una piscina intorno alla costruzione - è stato leggermente modificato per le esigenze dei due coniugi: per la sicurezza dei propri bambini in primis e per non rovinare l’incantevole vista sul Crystal Lake.

 

Una residenza composta da quattro camere da letto e tre bagni, in mattoni smaltati, pareti rosse, un pavimento del medesimo colore e un tetto in sbalzo in rame, con un’enorme sala dal soffitto a volta che indirizza lo guardo verso gli splendidi colori del lago. Ciliegina sulla torta: un divano progettato dallo stesso Wright nella zona living, che accompagna il perimetro della stanza.


Non manca una zona relax, corredata da spa, piscina, sauna e piccolo molo privato che si sporge sul lago.

Conosciuta come una delle ultime opere del celebre architetto, la casa dei Cook è finalmente in vendita ad una cifra che si aggira intorno ai due milioni e mezzo di dollari.

 

 

 

Agenzie