Perché una casa viene messa all'asta?

Perché una casa viene messa all’asta? Ecco tutto quello che devi sapere, per evitare brutte sorprese.

 

Casa all'asta

Perché una casa viene messa all’asta? Ecco quello che devi sapere

La casa è il tuo bene primario, il tuo nido, l’unico luogo dove davvero ti senti al sicuro. Eppure, può capitare che in particolari circostanze, come in un momento delicato della tua vita, improvvisamente ti trovi sommerso dai debiti e abbia difficoltà a pagare anche il mutuo della tua casa, una situazione che, se protratta nel tempo, può portarti a perderla.

 

Ed è per questo che è sempre meglio conoscere prima tutte le dinamiche per cui una casa può essere messa all’asta, in modo da sapere cosa evitare per scongiurare che questo succeda.

 

La tua casa pignorata

 

Una casa viene messa all’asta perché è stata pignorata dalla banca o da chiunque vanti un credito nei tuoi confronti, che cerca di recuperare attraverso il prelievo forzato del bene, che viene successivamente messo in vendita all’asta.

 

Cos’è il pignoramento? Il pignoramento è l'atto, che ti viene notificato a casa da parte di un ufficiale giudiziario, con cui ha inizio la procedura di espropriazione forzata dei beni che sono di tua proprietà, mobili o immobili, in considerazione del fatto che tu sei un debitore insolvente. Quando è la tua casa a essere pignorata, parliamo di un pignoramento immobiliare.

 

Il pignoramento vale anche sulla prima casa e anche se hai a tuo carico un minore o un invalido, poiché si tratta di un esproprio e non di uno sfratto.

 

Quando avviene il pignoramento? L’atto di pignoramento è, in realtà, la terza e ultima fase di una procedura che è stata avviata da chi ha un credito nei tuoi confronti e ha, come l’unico obiettivo, quello di recuperare quanto gli spetta, rivalendosi sulla tua casa. Le due fasi precedenti al pignoramento sono:

 

  • decreto ingiuntivo: il primo atto con cui l’Autorità Giudiziaria, in seguito alla richiesta del creditore, ti ordina di pagare, entro 40 giorni, la somma a cui ammonta il tuo debito, oltre alle spese e agli interessi maturati;
  • precetto: il secondo atto giudiziario che ti arriva dall’Autorità se non hai provveduto al pagamento o non hai fatto nessun tipo di azione, in seguito al decreto ingiuntivo. Il tempo a disposizione per pagare il tuo debito è di soli 10 giorni dal ricevimento dell’atto.

 

Casa all’asta: cosa succede dopo il pignoramento

Cosa succede alla casa dopo il pignoramento

 

Cosa succede quando la tua casa viene pignorata e ricevi l’atto di notifica del pignoramento?

 

Nell’arco di poco tempo viene un perito a visionare la casa e redigere una relazione dettagliata che attesti quelle che sono le sue attuali condizioni e definire il suo valore.

 

Successivamente, il tribunale fissa la data dell’asta, determinando il prezzo minimo, sulla base di questa perizia. Purtroppo il prezzo sarà più basso rispetto al valore reale della casa.

 

Se durante l’asta non viene presentata nessuna offerta sull’immobile, parliamo della cosiddetta asta deserta, il tribunale dovrà ribassare il prezzo della casa, fino al 25%, arrivando anche al 50%, dopo il quarto tentativo fallito di vendita.

 

Abbassandosi così notevolmente il prezzo della casa, l’immobile viene svenduto all’asta e per te sarà impossibile coprire tutta la somma dovuta, per cui dovrai ancora corrispondere, in altro modo, la parte rimanente del debito.

 

Cosa succede con il decreto di trasferimento

 

Nel periodo in cui si tengono le aste, sei ancora proprietario dell’immobile e puoi continuare a vivere nella tua casa fino a quando non arriva il decreto di trasferimento.

 

Il decreto di trasferimento dell’immobile è pronunciato dal giudice dell’esecuzione. Con questo decreto la proprietà dell’immobile venduto all’asta viene trasferita direttamente all’aggiudicatario, che, a tutti gli effetti, è il nuovo proprietario esclusivo della casa.

 

Inoltre, il decreto di trasferimento, che è di per sé un titolo esecutivo, ti obbliga (ingiunzione) all’immediata liberazione dell’abitazione che ancora occupi. In caso ti rifiuti di lasciare la casa, l’aggiudicatario può avviare una procedura per ottenere il rilascio forzato dell’immobile attraverso l’ufficiale giudiziario.

 

TAGS:

Agenzie