A cosa serve la planimetria catastale?

Se vuoi vendere il tuo immobile o  hai trovato la casa che da tanto tempo cercavi, oppure se vuoi firmare un semplice contratto di locazione, o nel caso in cui tu sia coinvolto in una permuta o in una donazione, per te sarà fondamentale non solo fare degli accertamenti, ma anche avere in mano una serie di documenti, come la planimetria castale. Abbiamo visto l’importanza della visura ipotecaria e di quella catastale storica. Vediamo, nel dettaglio, in cosa consiste la planimetria catastale.

 

 

A cosa serve?

 

È un documento rilasciato dall'Agenzia delle Entrate, ex Agenzia del Territorio, che consente di verificare la mappa in scala dell’immobile. La rappresentazione grafica (in pianta) permette di visualizzare:

 

  • la distribuzione interna
  • la destinazione d’uso dei locali quali bagno, ripostiglio, cucina
  • l'indicazione del piano
  • le altezze interne
  • eventuali confinanti
  • l'orientamento dell'unità rispetto al Nord
  • le eventuali pertinenze del fabbricato, come, ad esempio, il giardino, la corte o il posto auto
  • Il nominativo del tecnico che ha provveduto all'accampionamento
  • la scala di riferimento
  • i dati catastali che identificano l’unità

 

 

Come ottenerla

 

La planimetria catastale viene depositata presso l’archivio del Catasto. Per richiedere la planimetria catastale è necessario avere i dati catastali del fabbricato (Comune, foglio, particella, subalterno). La legge ti permette di fare questa domanda solo se:

 

  • ne hai il titolo (sei proprietario, comproprietario o erede)
  • sei un delegato del proprietario

 

La consultazione in formato cartaceo dei dati disponibili è possibile presso l’Ufficio provinciale - Territorio competente. Sono escluse le sedi di Trento e Bolzano, perché qui il servizio è gestito dalle rispettive Province autonome. Nelle sedi dei Comuni, delle Comunità Montane, delle Unioni di Comuni e delle Associazioni di Comuni,  per la richiesta della planimetria sono  disponibili gli sportelli catastali decentrati.

Nel caso in cui, nonostante tu sia effettivamente il proprietario, non risulti esserlo ancora al Catasto, è molto probabile che non è ancora stata eseguita la voltura catastale. Ricordati che la voltura catastale comporta tutte le modifiche dei dati che sono conservati nel catasto e che sono riportati nei documenti che vengono richiesti.

 

La planimetria non è una documentazione probatoria

 

La planimetria catastale non fornisce nessuna prova giuridica della proprietà. Se vuoi dimostrare la titolarità dell’immobile è necessario fare la visura presso gli Uffici della Pubblicità Immobiliare, Ex Conservatorie.

 

Leggi anche la news L'importanza della visura ipotecaria per l'immobile

Leggi anche la news L'utilità della visura catastale storica per l'immobile