Come ristrutturare la tua casa spendendo poco

Hai deciso di ristrutturare la tua casa? Anche se vuoi spendere poco, puoi comunque realizzare grandi cose, basta avere le idee giuste!

 

Ristruttura la tua casa

 

Come ristrutturare la tua casa a poco

Prima o poi arriva per tutti il momento di rinnovare la casa. Dopo tanti anni trascorsi nello stesso appartamento, è naturale il tuo bisogno di fare cambiamenti. La stessa esigenza sorge quando devi comprare casa, poiché magari quella nuova richiede qualche piccola miglioria o una vera e propria ristrutturazione per essere perfetta.

 

Se hai a disposizione anche con un piccolo budget, puoi comunque permetterti di realizzare una bella ristrutturazione. L’importante è procedere con criterio e non prendere decisioni di pancia. Sai bene quanto sia impegnativa una ristrutturazione, anche se parziale, della tua casa, non solo per quanto concerne l’aspetto economico, ma anche per quanto riguarda quello più strettamente personale, poiché dovrai stravolgere, e non poco, nel periodo in cui ristrutturerai la tua casa, le tue abitudini e il tuo stile di vita.

 

È per te fondamentale mettere a fuoco quello che davvero vuoi rinnovare nella tua casa. Se riuscirai a fare questo, impiegherai meno tempo e, soprattutto, farai il tuo investimento nel migliore dei modi, risparmiando il più possibile. Spendere poco per ristrutturare la tua casa è il tuo primo obiettivo.

 

Ristruttura anche con un piccolo budget

 

Vuoi quindi ristrutturare casa in economia, ma non vuoi risparmiare sulla qualità. È il desiderio di tutti! Come puoi fare, allora? Devi definire bene il tuo progetto e fare una piccola scaletta delle tue priorità. Ecco quali sono gli step fondamentali che dovrai fare:

 

  • pianifica le tue spese: in base a quello che intendi ristrutturare nella tua casa, può variare, anche notevolmente, la spesa che devi affrontare. Una riparazione ordinaria, come quella inerente il rifacimento dei tetti, la sostituzione degli infissi (di questi ne abbiamo parlato nell'articolo Quanto costa ristrutturare casa), o il ripristino delle facciate, è chiaramente meno costosa di una straordinaria, come può essere realizzare i servizi igienici (rifare il bagno), un giardino o un cortile. Stabilisci subito qual è il tuo budget per stare dentro nei costi. Se non hai la liquidità necessaria, puoi sempre decidere di accendere un piccolo mutuo o un finanziamento.
  • approfitta degli incentivi fiscali: ricordati che per alcuni di questi interventi puoi usufruire ancora di una serie di detrazioni che possono superare anche il 50% della spesa sostenuta, come, ad esempio, del bonus ristrutturazioni, del bonus mobili ed elettrodomestici o del Bonus Verde 2018 per riqualificare giardini, balconi e terrazzi. Sì, questo consiglio vale anche per il futuro. È sempre bene informarsi o chiedere a un esperto in materia se, per l’anno in cui intendi ristrutturare, sono previsti incentivi fiscali e verificare se hai tutti i requisiti per ottenerli. Le agevolazioni che vengono solitamente confermate negli anni sono quelle per il risparmio energetico o per la messa in sicurezza, con un’IVA agevolata. In questo modo potrai detrarre molte delle spese che dovrai sostenere.
  • chiedi qualche preventivo: trovarsi bene con un’impresa non è cosa facile, ma neppure impossibile. Non dimenticare mai che fare più preventivi ti permetterà di fare un buon confronto tra questi e di avere, alla fine, il servizio professionale che desideri al prezzo più conveniente, oltre che efficiente, per qualità e tempi di realizzazione del lavoro.
  • fai in modo di essere in regola con la burocrazia: una valutazione attenta dei preventivi e dell’impresa e/o architetto a cui pensi di affidare la tua casa, è ancora più imprescindibile quando devi provvedere a lavori più complessi come il rifacimento dei pavimenti, l’apertura di porte interne o lo spostamento delle pareti. In questi ultimi due casi, ad esempio, ti serve, per poter procedere, una determinata autorizzazione, la CILA, la Comunicazione di inizio lavori asseverata, che puoi richiedere presso lo sportello unico per l’Edilizia del Comune. Occorre perciò delegare i lavori di ristrutturazione della tua casa a persone competenti, di cui poter avere piena fiducia, e che possano sbrigare tutte le carte burocratiche, in modo da svolgere i lavori in sicurezza ed essere in regola con i permessi necessari.

 

Lavori di riqualificazione della tua casa

 

  • usa materiali a basso costo: una casa può essere bella anche senza scegliere materiali troppo pregiati come un buon legno o un marmo di prima scelta. Esistono tanti altri rivestimenti belli, eleganti e con una buona resistenza al passare del tempo, come il gres porcellanato o un parquet a buon mercato. Questo garantisce un ottimo rapporto qualità e prezzo. Inoltre ci sono, in alcuni periodi, promozioni o svendite che possono essere la tua soluzione vincente. Basta non farsele scappare.
  • valuta anche l’idea del restauro: gli infissi, le porte e le finestre rappresentano comunque una spesa importante. Perché non pensare anche al restauro e provare a farsi fare qualche preventivo? Se trovi un bravo restauratore, il lavoro avrà un costo nettamente inferiore a quello che dovresti affrontare comprandoli nuovi, e quello che farai restaurare sarà come nuovo!
  • scegli il “fai da te” per i lavori più semplici: i lavori meno complessi, come la tinteggiatura, puoi farli anche da solo o con l’aiuto di qualche amico o del tuo partner. Bastano pochi accorgimenti e, quando serve, munirsi di tutte le dotazioni di sicurezza, come di un caschetto omologato e delle scarpe antinfortunistica.  

 

Imbiancatura

 

Se vuoi avere un’idea più concreta, puoi dare un’occhiata a una nostra precedente Selezione Gabetti Case Ristrutturate,  dove abbiamo raccolto per te alcuni esempi di case ristrutturate.

 

Nel caso in cui, invece, tu voglia fare una ristrutturazione al fine di adattare la tua casa a un B&B, devi tener presente quelli che sono i requisiti necessari per esercitare questa attività, oltre quelli che sono i  principi generali da rispettare. Ne abbiamo parlato in un’altra nostra Selezione Gabetti Case adatte al Bed and Breakfast.

 

Ristrutturazione non è Home Relooking o Home Staging

Alternative alla ristrutturazione

 

Ristrutturare casa non è come fare un rinnovamento del look della casa, perché, in questo caso, stiamo parlando di Home Relooking. È importante che tu non faccia confusione.

 

Se vuoi personalizzare la tua casa, per darle una rinfrescata o semplicemente perché vuoi regalarle un nuovo aspetto, puoi pensare a dei piccoli interventi, come il riuso creativo dei tuoi mobili o di materiali che avevi inizialmente deciso di buttare via (in questo caso parliamo di upcycling), per valorizzare in un modo nuovo e differente la tua casa, con una spesa molto contenuta e con passaggi molto più semplici rispetto a una ristrutturazione. Chiaramente, in questo caso non avrai gli stessi risultati.

 

Affinché l’Home Relooking funzioni, è prima di tutto necessario creare nuovo spazio nella tua mente, possibile solo grazie a una buona armonia, sia fisica e sia mentale, con lo spazio in cui vivi. Una buona strategia che puoi adottare è il Decluttering, che consiste, cioè, nel fare una pulizia profonda nella tua casa, passando in rassegna tutto quello che hai nelle sue stanze, nei mobili e negli armadi, e buttando via tutto ciò che non ti piace o non ti serve più o che è irrimediabilmente rotto, ma da cui non sei mai riuscito a liberarti. Di questa nuova pratica, oggi molto di tendenza, ne abbiamo già parlato quando abbiamo affrontato il tema di riorganizzare il proprio armadio, L’armadio ispira libri e crea nuove professioni.

 

È vero pure che nulla ti vieta di fare, allo stesso tempo, una buona ristrutturazione e un po' di Home Relooking. Tutto è possibile in virtù del rinnovamento!

 

Fare spazio al nuovo

 

Se invece intendi rinnovare la tua casa e renderla esteticamente più interessante, perché hai intenzione di venderla o affittarla, con un classico contratto di locazione, nel più breve tempo possibile e a un prezzo più alto di quello che attualmente potresti ottenere, in questo caso puoi essere interessato a un intervento differente, affidandoti a un architetto, un intervento che non sia per forza in linea con i tuoi gusti personali, ma si avvicini di più a quelle che possono essere le tendenze dell’architettura di interni o agli stili di arredamento che vanno più di tendenza. In questo caso stiamo parlato di Home Staging. La tua casa diventa così un palcoscenico (ecco perché “stage”), e tu sei il regista dello spettacolo che ne verrà.