Più ordine nell’armadio per star bene con se stessi

Consigli e trucchi per trovare subito quello che ti serve

Il guardaroba è il posto in cui sembra possibile metterci di tutto, ma così non è in realtà. Arriva per tutti, anche per chi ha poca roba, il giorno in cui non c’è più spazio nell’armadio e trovare il vestito che si vuole indossare diventa quasi una caccia al tesoro o addirittura un vero incubo. Ed è solo in quel momento che diventa prioritaria l’esigenza di riorganizzarlo, ma come?

 

Sembra un affare di poco conto, ma chi riesce a conservare un ordine interno nel proprio armadio nel tempo, e non solo nei giorni successivi al cambio stagione, ha trovato una strategia.

 

 

 

Avere tutto a portata di mano è il sogno di tutti. Ecco alcuni trucchi che possono portarvi dritti all’obiettivo:

 

 

Scatole

Dopo aver tolto tutti i vestiti dall’armadio e dai vari cassetti e averli sistemati per bene e poggiati da qualche parte, magari sul letto, avrete la situazione più chiara. Gli abiti che utilizzate regolarmente avranno la precedenza nel vostro guardaroba. Dategli lo spazio che meritano.

 

Il resto può essere anche piegato per bene e sistemato in comode scatole, meglio se in contenitori di plastica (la lana invece è preferibile sistemarla nelle scatole di tessuto perché ha bisogno di respirare), che potete disporre sopra l’armadio, sotto il letto (o dentro, se avete un letto contenitore) oppure in altri luoghi della vostra casa. Tra questi capi, tenete più a portata di mano quelli che ritenete di mettere con più frequenza. In questo modo il vostro armadio sarà più arioso e meno invaso dalle grucce.

 

Sacchetti sottovuoto

I sacchetti sottovuoto li trovate facilmente nei supermercati. Possono essere una buona soluzione per recuperare spazio, ma il consiglio è di fare attenzione ai capi che decidete di mettere dentro, perché alcuni di questi potrebbero rovinarsi.

 

Cassettiera

Il proprio armadio si può anche stravolgere. Se c’è lo spazio giusto, una buona tattica può essere anche quella di inserire una cassettiera e sistemare alcuni dei vostri capi in un modo più funzionale per voi.

 

Asta nell’armadio

Aggiungere un’altra asta nell’armadio, se vi riesce, può essere per un altro modo per inventarsi lo spazio e disporre diversamente i vostri abiti.

 

 

Cambiare o personalizzare le grucce

Le grucce possono essere un problema se non sono scelte con la giusta attenzione.  È meglio optare per grucce sottili e poco ingombranti, a eccezione per quelle con cui appendete  i cappotti e gli abiti più pesanti. Evitare le grucce di metallo e prediligere quelle in plastica, in legno o quelle ricoperte di tessuto perché, a differenza delle prime, queste raramente causano problemi o macchiano gli abiti. Inoltre, con un po’ di creatività, possono essere personalizzate e aiutarvi a individuare subito quello che state cercando nel guardaroba.

 

Scarpiere attaccate alle porte

Anche le vostre scarpe, a volte, reclamano spazio nel vostro armadio, forse perché ne avete troppe, problema più femminile, e non ci stanno più da nessuna parte. Le scarpiere da attaccare alle porte sono un ottimo espediente per risparmiare spazio rispetto ai modelli normali che si appoggiano a terra.

 

 

Adottare un criterio chiaro

Un’altra soluzione può essere quella di separare i vestiti per genere o per utilizzo. Nel primo caso avrete organizzato il vostro armadio per settori: gonne, pantaloni, jeans (i cassetti dovranno contenere le magliette,  i maglioni, la biancheria..). Nel secondo caso nel vostro guardaroba avrete da una parte gli abiti di tutti i  giorni, dall’altra quelli delle giornate speciali o delle grandi occasioni.

 

Porsi qualche domanda e darsi una risposta…

La migliore strategia per svuotare davvero i vostri armadi è quella di essere sinceri fino in fondo con se stessi e chiedersi se il capo da cui non volete proprio separarvi sia in qualche modo utile alla vostra vita e al vostro benessere, visto che non lo indossate più da tempo.

 

Se il vostro indumento non è più in buone condizioni, è difficile da abbinare ad altri capi del vostro guardaroba, non è comodo da indossare o è troppo largo o stretto per la vostra nuova linea, e soprattutto non ha per voi nessun grande valore affettivo, allora è giunto davvero il momento di liberarsene.

 

Se un abito non volete buttarlo via specie perché l’avete utilizzato poco e sembra quasi nuovo, una buona soluzione può essere quella di regalarlo a un vostro amico o parente oppure donarlo ai più bisognosi. Un gesto di questo tipo vi motiverà e vi gratificherà molto di più che continuare a conservarlo inutilmente e a fargli fare la muffa.

 

 

Contro ogni falso mito

Non è sempre detto poi che le regole che hanno funzionato per gli altri rispondano sempre alle vostre esigenze. Il miglior consiglio è comunque sempre quello di buttare via tutto ciò che ritenete superfluo, ma a una condizione: quando qualcosa dentro di voi vi spinge a fare l’esatto contrario, ascoltatevi! Non tutto il male verrà per nuocere.. Se l’armadio sarà un po’ più pieno di quello che avreste voluto, fa nulla. L’importante è liberarsi del grosso, come si usa dire.

 

Concedetevi qualche capriccio se ciò vi fa star bene, perché anche un abito ormai fuori moda oppure ormai lontano dalle vostre misure potrebbe sempre tornarvi utile, anche dopo tanti anni. Basta trovare anche qui una buona idea per “riciclarlo” e renderlo unico.

 

 

Leggi anche la news L’armadio ispira libri e crea nuova professioni

Leggi anche la news Più spazio in una piccola casa

Leggi anche la news Come tenere in ordine i giocattoli dei bambini nella casa