Come usufruire della detrazione per la sostituzione degli infissi

Se hai deciso di sostituire o installare nuovi infissi alla tua casa, sei ancora in tempo per beneficiare della detrazione. Ecco tutto quello che devi fare.

 

Sostituzione degli infissi della casa

 

Detrazione per sostituzione infissi, come funziona

Ristrutturare casa richiede sempre molto tempo ed è per questo è difficile riuscire a fare tutto in una sola volta. È fondamentale fare una scaletta delle priorità, dando precedenza ai lavori di ristrutturazione più importanti o urgenti. Ne abbiamo parlato in Quanto costa ristrutturare casa? Ecco tutto quello che devi sapere.

 

Quanto sono rilevanti gli infissi in una ristrutturazione? La qualità degli infissi sembra acquistare sempre più importanza nella valutazione complessiva di una casa. In un’ottica di investimento e quindi in caso di un eventuale acquisto o vendita della casa, gli infissi e i serramenti con un’alta efficienza energetica e acustica risultano essere oggi gli elementi ecosostenibili più richiesti dal mercato. Questo è uno degli aspetti più interessanti che è emerso da un nostro sondaggio, presentato durante la 26ma edizione del Forum di Scenari Immobiliari. Ne abbiamo parlato in Casa ecosostenibile, quali caratteristiche sono più richieste sul mercato.

 

Detrazione per sostituire gli infissi

 

Se quindi hai deciso di sostituire gli infissi della tua casa o sei stato coinvolto nella riqualificazione dell’intero condominio dove risiedi, puoi usufruire del bonus infissi 2018, chiamato anche bonus finestre 2018, che è una agevolazione fiscale che ti permette di beneficiare di una detrazione IRPEF del 50% delle spese che hai sostenuto per acquistare e installare nuovi infissi e finestre.

 

In base al tipo di intervento che hai intenzione di fare, il bonus finestre può rientrare nel bonus ristrutturazione, con accesso anche al bonus mobili, oppure nell'Ecobonus 2018, nel caso in cui l'acquisto degli infissi/finestre rappresenti un intervento di miglioramento della prestazione energetica degli edifici.

 

Dal 1 gennaio 2018, in seguito alle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018, infissi e finestre, così come caldaie, tende da sole, zanzariere e schermature solari, per quanto abbiano tutti i requisiti richiesti, non possono più beneficiare della detrazione al 65% che inizialmente era prevista per l'Ecobonus, ma di una al 50%.

 

Se intendi ristrutturare anche il resto della casa, oltre agli infissi, ma vuoi spendere poco, puoi trovare qualche buon suggerimento in Come ristrutturare la tua casa spendendo poco.

 

Cosa devi fare e dichiarare per avere il Bonus Infissi 2018

Cambia i tuoi infissi

 

Per far sì che ti venga riconosciuto il bonus e, quindi, tu possa usufruire della detrazione, devi ricordarti di:

 

  • fare richiesta, se prevista dal regolamento edilizio della città o dal tipo di intervento, di autorizzazione (la Cila, Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata) all’ufficio Edilizia Privata, chiamato anche sportello unico per l’Edilizia, nel Comune in cui si trova il tuo immobile. Ne abbiamo parlato in modo approfondito in Quali permessi ti servono per ristrutturare casa?. Dopo di che bisogna inviarla all’ASL tramite raccomandata A.R.;
  • inviare la Comunicazione ENEA 2018 entro 90 giorni dalla fine dei lavori. La Comunicazione ENEA è una procedura online obbligatoria, senza la quale non è possibile  sfruttare le detrazioni Ecobonus e Bonus Ristrutturazione nel 2018, riferite quindi, non solo  ai lavori di risparmio energetico, ma anche a tutte le altre ristrutturazioni;
  • effettuare l'acquisto delle nuove finestre tramite bonifico parlante o bonifico online bancario o postale, dove devono essere indicati chiaramente la causale del versamento e il codice fiscale del beneficiario e del destinatario del pagamento;
  • conservare, successivamente, e per almeno 10 anni, tutta la documentazione che attesta l'intervento, anche perché la detrazione viene divisa in 10 parti di uguale importo, ognuna delle quali viene presentata nel corso dei 10 anni successivi, nel momento in cui si fa la dichiarazione dei redditi. Occorrono questi documenti:
    • concessioni e autorizzazioni;
    • ricevute IMU se dovuta;
    • domanda di accatastamento nel caso in cui non sia ancora censito il tuo immobile;
    • delibera condominiali se le spese sono inerenti le parti comuni di edifici residenziali;
    • comunicazione data di inizio dei lavori all'ASL, nel caso in cui fosse obbligatoria;
    • fatture e ricevute che attestano le spese avute;
    • ricevute dei bonifici di pagamento;
    • dichiarazione di consenso all'esecuzione dei lavori, nel caso in cui non fossero eseguiti da te che sei il proprietario.
  • dichiarare la prima quota del bonus con il modello 730/2019 oppure con il modello Redditi 2019. Ricordati anche di indicare, nella tua dichiarazione dei redditi:
    • i dati catastali identificativi dell’immobile;
    • gli estremi di registrazione dell’atto di acquisto in caso di proprietà.

 

Quali spese puoi detrarre?

Infissi da sostituire

 

Ecco quali sono le singole spese che ti permettono di utilizzare la detrazione per la sostituzione dei tuoi infissi:

 

  • interventi di sostituzione, installazione o miglioria delle cancellate o recinzioni;
  • interventi di installazione e sostituzione di grate sulle finestre;
  • interventi di installazione e sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci e spioncini;
  • interventi di installazione rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;
  • interventi di installazione di saracinesche;
  • interventi di installazione di tapparelle metalliche con bloccaggi;
  • interventi di installazione di vetri antisfondamento;
  • interventi di installazione di telecamere per la sorveglianza;
  • interventi di installazione di sistemi di rilevazione contro atti illeciti;
  • interventi volti all’ampliamento delle finestre;
  • interventi di riparazione o sostituzione di davanzali di finestre e balconi, che preservino le caratteristiche essenziali preesistenti;
  • interventi di sostituzione della tipologia degli infissi, senza però fare vere e proprie modifiche.

 

Ecobonus 2019 per gli infissi

Bonus Infissi 2019 proroga

 

La proroga dell’Ecobonus 2019 è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2019. Ammesso, come detrazione per gli interventi di efficienza energetica, anche l’Ecobonus 2019 per gli infissi.

 

Questo vuol dire che, fino a dicembre 2019, potrai sostituire e installare infissi e finestre, beneficiando della detrazione del 50% per le spese sostenute, attraverso il bonus ristrutturazione o l’Ecobonus 2019, ma quest’ultimo solo nel caso in cui la sostituzione degli infissi rappresenti un miglioramento per la prestazione energetica dell’edificio.